Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su LinkedIn

L'ex manager: <<Debitori impuniti>> Soldi presi senza garanzie personali

Bufera sulla fuga dei nomi, caccia alla talpa. Esposto di Casini

L'ex manager: <<Debitori impuniti>> Soldi presi senza garanzie personali


Recensione di Nino Femiani della testata "Il Resto del Carlino-La Nazione" su "Sacco Bancario-il grande imbroglio raccontato da ex manager,gole profonde e risparmiatori truffati" di Vincenzo Imperatore.

Come hanno fatto i grandi manager degli istituti bancari a far sparire i loro patrimoni?
<I trucchi sono tanti, ma i più diffusi sono due: intestarli, con dotazioni fatte per tempo, a terzi non ricolegabili alla famihlia; utiizzare società fiduciarie all'estero nei cosidetti paradisi fiscali che fanno dileguare sott'acqua il proprio tesoro. E' dura per un magistrato seguire le tracce, spesso il denaro viaggia dall'Italia, al Lussenburgo, all'Irlanda, alle Isole Verginie e così via in un vorticoso itinerario turistico. Occorono indagini approfondite , e servono tre cose: tempo, determinazione e preparazione>>.

Vincenzo Imperatore, napoletano di 54 anni, laureato in Economia aziendale , è stato per ventidue anni un importante manager bancario. Con Chiarelettere ha pubblicato <<Io so e ho le prove>> (2014) e <<Io vi accuso>> (2015) che raccontano il marcio delle banche visto dall'interno.
Ora è in libreria con <<Sacco Bancario>>, radiografia degli ultimi anni attraverso documenti inediti e top secret.

Tra i 100 grandi nomi che hanno contribuito al crac di Veneto Banca, spiccano single importanti. Possibile che alla fine se la cavino senza colpo ferire e a pagare siano solo risparmiatori e azionisti?
<<Non restituiranno nulla e vivranno felici e contenti. Un'immensa truffa impunita che ha lasciato sul lastrico tanti risparmiatori onesti, mentre i responsabili e chi ha beneficiato del credito allegro se la caveranno con lievissime conseguenze: qualche indagine, qualche multa, qualche buffetto sulle guance. Alla fine si accorderanno, sborseranno solo briciole perchè, al momento di chiedere i prestiti, non hanno rilasciato garanzie personali>>.

Come è stato possibile?
<<Lo è grazie alla loro forza negoziale che nasceva da appoggi politici o di altri poteri forti alle spalle, talvolta occulti. E' la potenza della "lettera di presentazione" che fa diventare questi gruppi degli intoccabili.

Cosa l'ha sorpreso, scavando nel fango delle banche?
<<Ci siamo resi conto, grazie alla visione di documenti riservati, che gli organi di vigilanza della Banca d'Italia erano attenti solo agli aspetti formali, che la loro efficienza era una presa per i fondelli. Abbiamo un documento che BanKitalia fornisce agli istituti di credito, il cosiddetto piano di risanamento, che è un'autocertificazione che le banche devo fare ogni anno per dichiarare il loro stato di salute. Ebbene, poi nessuno controlla se è tutto vero o no>>.

Nessun correntista sembra più al sicuro.
<<Il mostro - banche ha perso il suo vero capitale: la fiducia >>.

Io,piccolo risparmiatore, come faccio a sapere se la mia banca è solida?
<<Posso tutelarmi un pò leggendo il Cet1 (commmon equity tier 1) del mio istituto di credito che misura il rapporto fra i mezzi propri della banca e gli impieghi. Deve essere almeno superiore al 10%, si può trovare nel bilancio e nelle trimestrali>>.

C'è stato anche un ritardo della magistratura,almeno nel bloccare i beni dei responsabili. Come mai?
E' intervenuta quando non c'era più niente nelle casse. Negli Stati Uniti, a dieci anni dallo scandalo Lehman Brothers, sono state inasprite le sanzioni, fior di manager sono finiti in galera. In Italia, invece, il conto lo stanno pagando i cittadini e i risparmiatori>>.

Quale domanda farebbe, da risparmiatore, a Visco?
<<Una sola: se non ritiene giusto cambiare il suo stato maggiore, visto la pessima prova fornita. L'inefficienza degli organi di vigilanza è un fatto conclamato e il governatore penso ne debba prendere atto>>.


ShareBox@FB


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per tutte le ultime info e news aggiornate....


Partners

ConfimpreseNuove Frontiere LavoroRe-InnovaLettera 43UnimecatorumTeamFourAndrea BertiniOrientatoriBridge CapitalSOS Impresa SalernoBanca EticaAngaisaContasApcoMoney FarmBW ConsulenzaZululabReal TimeCentro Commerciale Vomero ArenellaSuor Orsola Benincasa

 

InMind Consulting S.r.l. - P.IVA 07414621214
Piazza G. Bovio 22, Napoli - Tel./Fax 081.19806273
web: www.inmindconsulting.eu